279000363_506281097601530_7181969692696212555_n

NATIONAL ERASMUS GAMES

Da venerdì 22 a domenica 24 aprile il Centro Saini di Milano ha ospitato i National Erasmus Games (NEG), l’evento sportivo collettivo promosso da Erasmus Student Network Italia (ESN Italia), nato per valorizzare lo sport come linguaggio universale e strumento per migliorare gli stili di vita.   

Durante i tre giorni dell’evento, studenti in mobilità studio con il programma Erasmus, provenienti dal Nord al Sud Italia e accompagnati da studenti locali, si sono incontrati per partecipare a delle vere e proprie Olimpiadi Nazionali. Più di 400 studenti – oltre 50 nazionalità – hanno avuto la possibilità di gareggiare in differenti discipline sportive rappresentando la Sezione ESN d’appartenenza durante il loro periodo di scambio in Italia. Gli sport in gara sono: basket misto (5×5), calcio misto (5×5), pallavolo mista (5×5), 100 metri uomini e donne e 1500 metri uomini e donne.  

L’edizione di quest’anno è stata realizzata in collaborazione con il progetto Food Wave, finanziato dall’Unione Europea e guidato dal Comune di Milano, con l’obiettivo di promuovere il benessere fisico, ma anche il rispetto per la natura, la lotta ai cambiamenti climatici e la sostenibilità ambientale. Le attività in supporto delle gare sportive mirano a promuovere i temi del progetto tra i partecipanti, gli spettatori e gli organizzatori dell’evento, a cominciare dalla relazione tra cibo e cambiamento climatico e l’attivismo giovanile.   

Gli atleti selezionati a livello italiano potranno poi partecipare agli International Erasmus Games (IEG), iniziativa paneuropea per la salute e il benessere promossa dalla rete di studenti, che sarà ospitata quest’anno dal 12 al 15 maggio in Portogallo, a Coimbra.  

Il percorso che ci porterà ai Giochi invernali di Milano-Cortina 2026 è costellato di piccole e grandi occasioni di incontro e scambio, da costruire giorno per giorno con le federazioni, le associazioni sportive, le scuole e anche le università.

Ospitare i National Erasmus Games è una di queste occasioni che Milano non poteva perdere. Per tre giorni, il Centro Saini – che nel 2025 sarà interamente gestito dall’Università Statale e sarà ristrutturato, grazie a un protocollo di intesa recentemente firmato – sarà ‘casa’ per oltre 400 studenti, più di 50 nazionalità. La nostra è una città universitaria, dall’anima internazionale, amante dello sport e impegnata nella promozione di corretti stili di vita, anche sotto il profilo della sostenibilità alimentare e ambientale: tutti aspetti che si riflettono nei National Erasmus Games.

E’ questa affinità che ci ha portato a sostenere e collaborare all’organizzazione dei NEG di quest’anno, grazie al progetto europeo Food Wave di cui Milano è capofila a livello internazionale.